December 5, 2020
You can use WP menu builder to build menus

Al via la quarta e affollatissima edizione della regata offshore organizzata dal Circolo Velico Santa Venere e dalla Regata delle Torri Saracene asd, in collaborazione con il Centro Velico Lampetia di Cetraro. Si parte sabato 19 da Marina di Camerota per fare rotta su Tropea, con passaggio intermedio da Cetraro.

Un momento della Marsili Race 2019. Sullo sfondo, Marina di Camerota.

Trentacinque barche iscritte per la lunga regata d’altura. Un numero davvero importante per numero di iscritti, che vede in prima fila il Velico di Cetraro. Nove le imbarcazioni che dal porto di Cetraro, Bandiera Blu 2020, hanno mollato gli ormeggi per raggiungere Marina di Camerota, la cittadina campana affacciata sulla costa del Cilento da cui partirà la lunga regata di 87 miglia, con arrivo nella splendida località calabrese di Tropea.

In regata, a rappresentare i colori del CV Lampetia, ci saranno Alfran di Oscar Serafini, Asch di Francesco Converso, Ariel di Alessandro Fabiano, Barbuda di Gianni Turco, Essenza-Nature Med armato dal Centro Velico Lampetia Cetraro, Eta Beta del francese Pierre Pommois, Jentho di Fiore Gaudio, Katchupitchu di Massimo Senatore e Tamata di Alfonso Coscarella.

Alla manifestazione prenderanno parte molte altre imbarcazioni appartenenti ai circoli di Firenze-Prato, Nettuno, Napoli, Pozzuoli, Castellammare di Stabia, Salerno, Vibo, Tropea e Soverato. Un grande successo non solo per l’associazione di Cetraro, ma per l’intero settore velico del Sud Italia.

Importante novità di questa Marsili Race – terza tappa della Regata delle Torri Saracene – è il cancello nelle acque antistanti il porto di Cetraro. Le barche provenienti da Nord avranno infatti un passaggio obbligato (dopo circa 38 miglia dalla partenza) attraverso un cancello delimitato da una boa al traverso del molo foraneo del porto e il fanale rosso dello stesso. Le imbarcazioni più veloci potrebbero raggiungere il cancello già nelle prime ore del pomeriggio, a partire dalle 16:00. Tutto dipenderà dalle condizioni meteo-marine. La regata, così come il passaggio al cancello, potrà essere seguita in diretta collegandosi alla pagina www.kitetracker.com/gps/livemap.

La prima imbarcazione che taglierà il traguardo (volante) di Cetraro si aggiudicherà il trofeo “Coppa Torre di Rienzo”, messo in palio, insieme ad altri premi per i primi classificati ORC e di categoria, dal Centro Velico Lampetia. Un arrivo intermedio fortemente voluto dal CV Lampetia perché vuole essere anche un “avvicinamento” all’importante e prestigioso evento sportivo previsto per il prossimo anno. Un programma di regate off-shore lungo il Tirreno Meridionale già in calendario quest’anno, ribattezzato “Circuito delle due Sicilie”. Tre importanti competizioni, The Towers Race –organizzata dall’Associazione Sportiva Regata delle Torri Saracene, – Marsili Race, organizzata dalla Regata delle Torri Saracene asd., dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo Valentia-Tropea e dalla new entry Centro Velico Lampetia di Cetraro e RAR_Round Aeolian Race –organizzata dallo Yacht Club Capo d’Orlando. Un circuito concepito per guardare al futuro con l’obiettivo di organizzare congiuntamente altri eventi sportivi “collegati” nell’area del Tirreno Meridionale che ha tutte le caratteristiche per ospitare manifestazioni veliche di livello nazionale e internazionale.

No Comments